Header

Azione 5

Questa azione sarà incentrata su attività volte al riutilizzo del materiale mediante compostaggio o altri usi alternativi (consolidamento dune costiere, produzione di carta, ammendante, pacciamante, substrato di coltivazione, etc.). La scelta della migliore modalità di gestione dei residui di posidonia spiaggiata è un processo complesso, perché al suo interno confluiscono problematiche di natura tecnica, ambientale ed economica. Per questo, nell’ambito del progetto sarà realizzato e testato un Sistema di Supporto alle Decisioni (DSS) che potrà essere utilizzato dalle amministrazioni.  Il processo di costruzione del DSS consisterà di quattro fasi principali:

  •  costruzione e validazione del modello, definizione degli scenari;
  • raccolta dei dati e delle informazioni di base;
  • sviluppo e testing del software
  •  realizzazione del software per le applicazioni pratiche.

Verrà svolto uno studio sulle buone pratiche di riutilizzo del materiale spiaggiato per il consolidamento delle dune costiere, per favorire lo sviluppo della vegetazione costiera.

Verranno avviate attività di compostaggio e prove dimostrative per la valorizzazione agronomica del compost mediante l’utilizzo come ammendante nei suoli o come substrato nell’orto-floro-vivaismo.

L’attività si concluderà con l’elaborazione di linee guida da adottare per la raccolta, il trattamento, la trasformazione dei residui e la successiva valorizzazione in agricoltura dei prodotti ottenuti. L’ammendante compostato verde ottenuto sarà utilizzato come substrato alternativo e a basso impatto ambientale (oltre che economico) per l’allestimento di prove dimostrative di coltivazione in serra di ortaggi da frutto (pomodoro, fagiolino e melone) e da foglia (basilico, lattuga, rucola e indivia) con diverse tecniche di produzione in contenitore scelte tra quelle caratterizzate da ridotto impatto ambientale. Su tutti i prodotti ottenuti saranno determinate le principali caratteristiche qualitative (sostanza secca, solidi solubili totali, vitamina C, contenuto di nitrati, colore). Oltre alle prove di coltivazione, sarà dimostrata la possibilità di sostituire parzialmente o totalmente i substrati classici a base di torba anche nella produzione di piantine orticole da destinare al trapianto (vivaismo).

 
Comune di Mola di Bari ECO-logica s.r.l. CNR ISPA ASECO TECOMA